Raffica di nuovi bonus: da quello per il bebè ai rimborsi spese, famiglie felici questo mese

Gli italiani hanno bisogno di Bonus per aumentare le entrate mensili e riuscire a superare il periodo di difficoltà economica.

Il costo della vita continua a mettere in difficoltà numerose famiglie che non hanno a supporto uno stipendio sufficiente per coprire tutte le spese. Per non parlare di chi si trova senza lavoro e vive una situazione ancora più complicata. Lo Stato cerca di aiutare i cittadini con pacchetti di misure loro dedicate. I famosi Bonus che da diversi anni ormai spopolano in Italia sono diventati indispensabili per evitare che tante famiglie cadano ben oltre al di sotto della soglia di povertà.

Bonus in arrivo
Chi si prepara a chiedere tantissimi Bonus (Thesenseofwonder.it)

Tra le misure più note l’Assegno di Inclusione e il Supporto per la Formazione e il Lavoro incentrate sulle politiche attive per il lavoro e l’integrazione sociale. Poi c’è una lunga lista di agevolazioni come il Bonus asilo nido, l’Assegno Unico, la Carta Acquisti, la Carta Dedicata e Te e i Bonus edilizi. Alcuni aiuti sono più utili di altri in termini di risparmio e sono dedicati unicamente a chi ha redditi bassi. Altri, invece, si rivolgono a tutti i cittadini indipendentemente dall’ISEE oppure con un ISEE molto alto. Lo Stato, però, non è il solo a pensare agli italiani.

Pioggia di Bonus in arrivo, chi saranno i fortunati beneficiari? I requisiti

La Regione Sicilia è pronta ad attivare Bonus e fondi per supportare la popolazione (prima delle votazioni). Nell’ultima settimana è stato formulato un pacchetto di misure finanziate da 106 milioni di euro. Una pioggia di bandi firmati a pochi giorni dalle Elezioni dell’8 e 9 giugno. Sarà una coincidenza? L’importante è che gli aiuti arriveranno realmente almeno ad una piccola parte della popolazione.

bonus requisiti beneficiari
Bonus e soldi dalla Regione Sicilia (Thesenseofwonder.it)

Le risorse, infatti, sono limitate considerando il gran numero di Bonus attivi e da attivare. Basti pensare ai fondi destinati agli allevatori che hanno subito danni a causa degli incendi del 2023. Solo una cinquantina di allevatori beneficeranno di importi di poche migliaia di euro. Tanti sono rimasti esclusi perché non in regola con il versamento dei contributi previdenziali.

Tra le novità il Bonus bebè che sarà erogato a 1.444 famiglie con bimbi neonati o che nasceranno entro dicembre 2024. Il bando è stato pubblicato, ora bisogna fare domanda di Bonus. Verranno redatte due graduatorie, una per i bimbi nati nei primi sei mesi dell’anno e una seconda per quelli che nasceranno nella seconda parte dell’anno. Il budget a disposizione è 1.443.709 mila euro. Destinatarie sono le famiglie con ISEE bassissimo, entro i 3 mila euro.

Impostazioni privacy