Alberghi con tre chiavi Michelin, quali sono e quanto costa dormire in una delle loro camere

In Italia ci sono alberghi stupendi, ma solo otto sono stati premiati con le tre chiavi Michelin: dove si trovano e quanto costano.

Le vacanze, per alcuni, vogliono dire realizzare un sogno, anche se solo per pochi giorni. Mete da urlo, scenari da fotografia e bellezze uniche la fanno da padrone e possono regalarci momenti unici e indimenticabili. In Italia ne sappiamo qualcosa, visto che molte regioni del nostro Paese hanno luoghi meravigliosi da visitare o in cui restare per un periodo.

 alberghi con tre chiavi Michelin in Italia
Quali sono gli alberghi italiani con tre chiavi Michelin – thesenseofwonder.it

Certo, a volte i costi non sono esattamente accessibili, soprattutto per chi deve vivere con uno stipendio nella media, ma se avete risparmiato un po’ di più e volete concedervi un po’ di lusso, ci ha pensato Michelin a stabilire i posti migliori nel settore dell’hospitality. Nel mese di maggio, infatti, sono state assegnate le prestigiose chiavi: il massimo che si può raggiungere sono tre e in Italia possiamo vantarci di avere ben otto alberghi che ce l’hanno fatta per il 2024.

Sì, sono in posti meravigliosi, alcuni dei più belli della nazione tricolore, ma basta guardare qualche foto per rendersi conto del fatto che siano strutture degne di nota, disseminate tra Campania, Lazio, Umbria, Emilia-Romagna, Toscana e Veneto, un po’ per tutti i gusti e pronti a soddisfare ogni esigenza in vacanza.

Quali sono gli alberghi che hanno ricevuto le tre chiavi Michelin: da Capri a Venezia

Il primo della lista è il JK Place Capri, un meraviglioso boutique hotel sul mare, precisamente sul porto di Marina Grande dove è possibile ammirare tutto il Golfo di Napoli. Parliamo di un cinque stelle immerso nella magia dell’isola, che vale il viaggio in sé e che ovviamente si fa ben pagare: pensate che una camera matrimoniale classica costa 1550 euro, ma si può arrivare sopra i 3500 euro a notte per le sistemazioni migliori.

Alberghi tre chiavi michelin
Gli alberghi con tre chiavi Michelin – thesenseofwonder.it

Si resta in Campania per ‘Il San Pietro‘, a Positano, un vero e proprio gioiello di architettura. La Suite Virginia è sicuramente la sua particolarità: occupa un intero piano, piscina panoramica in dotazione e un ascensore dedicato, esattamente come gli arredi. Ovviamente, la vista è incantevole, ma il costo è di 6mila euro a notte. Un po’ più a est, nel Lazio, abbiamo Corte Della Maestà, a Civita di Bagnoregio, con quattro suites ricavate nell’antica residenza vescovile. Prezzo? Tra i 450 e i 550 euro a notte, un po’ più accessibile.

Occhio anche al Castello di Reschio, a Lisciano Niccone, in Umbria, il cui costo oscilla tra i 900 e i 4000 euro, in base alla sistemazione e Casa Maria Luigia, a Modena, in Emilia-Romagna, per cui di base vi servono almeno 800 euro. I prezzi si alzano ancora per Rosewood Castiglion Del Bosco, a Montalcino, in Toscana, dove si parte da circa 2100 euro, ma si possono arrivare a spendere 3750 euro.

Tra gli ultimi, ma non per importanza, abbiamo l’Aman Venice, con vista sul Canal Grande: si arriva a 7950 euro a notte in alta stagione. Sempre nella città lagunare c’è il famoso Cipriani, a Belmond Hotel, con affaccio sui giardini Canova o sulla laguna stessa, che si fa pagare dai 2400 ai 9mila euro per una notte. Soldi ben spesi? Giudicate un po’ voi.

Impostazioni privacy