LAGHI DI PLITVICE: CONSIGLI UTILI PER LA VISITA

LAGHI DI PLITVICE: CONSIGLI UTILI PER LA VISITA

COSE DA SAPERE PRIMA DI PARTIRE PER UNO DEI PARCHI NATURALI PIÙ BELLI AL MONDO. PERCORSI, INFORMAZIONI E CONSIGLI UTILI PER VISITARE I LAGHI DI PLITVICE.

 

Il Parco Nazionale di Plitvice è una vera perla per tutti gli amanti della natura e delle passeggiate. Dichiarato Patrimonio UNESCO nel 1979, con i suoi 16 laghi collegati tra loro da sorgenti e cascate, è una delle attrazioni più scenografiche della Croazia e di tutta Europa. Qui il colore verde assume tutte le sfumature di cui può essere capace, e la vegetazione fitta e rigogliosa ti abbraccia a sé e ti accompagna lungo un percorso meraviglioso.

Per organizzare la visita, è necessario partire informati per non incontrare sorprese e godersi al meglio uno dei parchi naturali più belli al mondo! Ecco tutte le cose da sapere prima di partire per i Laghi di Plitvice.

 

Laghi di Plitvice consigli utili

 

LAGHI DI PLITVICE, CONSIGLI UTILI

 

COME ACQUISTARE I BIGLIETTI

Specialmente in alta stagione, i biglietti per il Parco Nazionale di Plitvice vanno acquistati direttamente sul sito ufficiale, almeno 48 ore prima! Purtroppo alcuni blog non sono aggiornati e, tutta tranquilla, ero convinta di poterli acquistare in loco ma, in estate, l’acquisto è consigliabile farlo online o si rischia che i biglietti siano esauriti. 

L’ingresso al parco non è molto economico ma ne varrà la pena, inoltre potrete trascorrere qui un’intera giornata. Il costo dei biglietti per gli adulti (aggiornati al 2020) va dai 10€ in bassa stagione fino ai 40€ in alta stagione per una intera giornata (€25 fino alle ore 16.00). 

 

COME RAGGIUNGERE IL PARCO DI PLITVICE

Il mezzo migliore per raggiungere il Parco Nazionale di Plitvice è sicuramente con l’auto: ci sono tantissimi parcheggi nei dintorni (costo di circa 1€ all’ora) ma, soprattutto, flessibilità di orario. In alternativa, è possibile raggiungerlo con i bus da Zagabria, Zara e altre città croate. Essendo una meta molto gettonata, è fondamentale acquistare i biglietti dei bus con qualche giorno di anticipo, sia tramite BusCroatia, sia con Flixbus (che vi consiglio, per costo e orari). 

 

QUALE ITINERARIO SCEGLIERE

Il parco è dotato di due ingressi, l’ 1 e il 2, dal quale partono 8 differenti percorsi di diversa durata e che si snodano lungo comode passerelle di legno.

Dall’ingresso 1, potete optare per il:

  • Percorso A di 2,5 km e un tempo stimato di percorrenza di circa 3 ore
  • Percorso B di 3 km e un tempo stimato di percorrenza di circa 4 ore
  • Percorso C di 8 km e un tempo stimato di percorrenza dalle 4 alle 6 ore

 

Dall’ingresso 2, potrete percorrere il:

  • Percorso E di 5 km e un tempo stimato di percorrenza di circa 3 ore
  • Percorso F di 4,5 km e un tempo di percorrenza stimato di 4 ore
  • Percorso H di 9 km e un tempo stimato di percorrenza dalle 4 alle 6 ore

C’è anche il percorso K, da entrambi gli ingressi, di 18 km e un tempo stimato di percorrenza dalle 6 alle 8 ore.

I percorsi non sono impegnativi e sono perlopiù pianeggianti, anche se vi imbatterete in qualche scalinata o sentiero sterrato. 

In generale, tutto dipende da quanto siete buoni camminatori, dal tempo che dedicherete alle soste e alle fotografie, e dalla coda per prendere i traghetti (inclusi nel prezzo) che vi porteranno da una sponda all’altra del lago per continuare il vostro tragitto a piedi. Noi siamo riusciti a fare comodamente il percorso B in circa 3 ore. Organizzate però bene la vostra visita e, specialmente se al ritorno dovete prendere un bus, è meglio stare un po’ più larghi con i tempi 😉

 

consigli utili Laghi di Plitvice

 

QUANDO VISITARE IL PARCO

Ho visitato il Parco ad agosto, sicuramente il periodo meno indicato a causa di caldo, caos e costi.  Ad ogni modo, qualsiasi periodo dell’anno si scelga, credo che l’impatto visivo sarà sempre suggestivo, regalando sfumature uniche. Se avete flessibilità, non posso che consigliarvi la primavera o inizio autunno. 

 

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

  • All’ingresso del Parco, è possibile acquistare una mappa. In alternativa, i percorsi sono segnati con delle apposite frecce lungo il tragitto. 
  • Al Parco Nazionale di Plitvice è possibile portare anche i propri amici animali, purché siano al guinzaglio.
  • Non è possibile fare il bagno, ma se volete trascorrere qui un’intera giornata, potete portarvi il costume e prendere il sole negli spazi dedicati alla sosta. 
  • A differenza dell’area al di fuori del parco, all’interno non ci sono molti punti ristoro lungo il tragitto ed è consigliabile portarsi una borraccia e il pranzo al sacco.
  • Ovviamente, scarpe comode e batteria della macchina fotografica super carica 🙂 

 

Visita al Parco di Plitvice

 

Laghi di Plitvice informazioni utili

 

Concludo con quella che è più che altro una raccomandazione: i vostri rifiuti, riponeteli sempre in un sacchetto e metteteli nel vostro zaino o buttateli nel primo cestino utile! Sembra una banalità ma purtroppo, nel corso degli anni, il sito è stato notevolmente minacciato dal flusso sempre più crescente di turisti poco attenti al bene del Parco. È intervenuto anche l’UNESCO che prenderà provvedimenti qualora le condizioni del Parco non miglioreranno. Cerchiamo di avere cura di ciò che la natura ci ha generosamente donato

 


 

Ho visitato il Parco Nazionale di Plitivice durante il mio Interrail di due settimane tra Slovenia, Croazia e Bosnia. Scopri tutte le tappe che ho percorso in questo articolo