COSA FARE LA PRIMA VOLTA A NEW YORK – LA MIA TOP 10

COSA FARE LA PRIMA VOLTA A NEW YORK – LA MIA TOP 10

LA PRIMA VOLTA A NEW YORK NON SI SA MAI BENE COSA FARE, TROPPE COSE DA VEDERE IN POCHISSIMO TEMPO. CE NE SONO PERÒ ALCUNE CHE MERITANO PIÙ DI ALTRE UNA VISITA. ECCO LA MIA TOP TEN. 

Appena tornata da New York, una città che ho amato e odiato, che mi ha intimorito e affascinato al tempo stesso. Troppo caotica e rumorosa, ma ogni giorno, per un motivo o per un altro, sapeva stupirmi.

Impossibile riuscire a visitarla tutta, specialmente se si ha una sola settimana a disposizione. Probabilmente nemmeno un vero newyorkese conosce davvero bene la sua città, così poliedrica e controversa.

La prima volta si è sempre un po’ spaesati. Troppe cose da vedere, troppi edifici iconici, musei, gallerie.. insomma, troppe cose da fare in pochissimo tempo. Da dove iniziare? Non c’è una vera risposta, ognuno si creerà il percorso più conforme alle proprie esigenze, ma ci sono cose che, secondo me e sulla base della mia esperienza, vanno assolutamente fatte la prima volta che si visita New York. Ecco la mia classifica. 

 

COSA FARE LA PRIMA VOLTA A NEW YORK

 

VEDERE NEW YORK DALL’ALTO

Il primo giorno non sono stata particolarmente impressionata da New York, almeno fino a quando non sono salita sull’Empire State Building, uno degli edifici più conosciuti al mondo. Un’esperienza scontata che fanno tutti, è vero, ma vedere il panorama di New York dall’alto mette i brividi. Amo vedere le città da un altro punto di vista, quasi privilegiato, che permette di avere un’ampia panoramica del paesaggio e di divertirmi alla ricerca dei luoghi più significativi. 

Il dilemma di ogni visitatore è sempre lo stesso: Empire State Building o Top of the Rock? Io ho scelto il primo, semplicemente perché volevo salire su uno dei simboli più importanti della città e sentirmi come in un film. L’Empire, inoltre, ha un punto di osservazione più alto: si può scegliere di fermarsi all’86esimo piano (costo $31) oppure di salire fino al 102esimo (costo $54). 

Ad ogni modo, qualsiasi edificio scegliate, vi consiglio di visitarlo durante l’ora del tramonto (è il periodo di maggiore affluenza, quindi iniziate a mettervi in coda già un’ora o due prima che inizi a calare il sole). È un’esperienza unica che vi permette di vedere la città con diverse sfumature, con i raggi del sole che si infrangono sui grattacieli. Una volta tramontato, le mille luci di New York vi abbaglieranno lasciandovi senza fiato.

 

 

TRASCORRERE UNA GIORNATA A CENTRAL PARK

Un’intera giornata nel ‘polmone verde‘ di New York può sembrare esagerata, ma dopo aver visto per giorni solo grattacieli, ne sentirete quasi la necessità!  Lontani dalla frenesia e dal caos di New York, Central Park è il luogo ideale per immergervi nella natura, e non solo. Si tratta di un vero e proprio museo a cielo aperto, con statue, fontane, teatri, casette, e molto altro. Senza contare che è anche il luogo ideale per chi ama lo sport: jogging, ciclismo, pattinaggio e anche nuoto (durante i mesi più caldi, infatti, il Lasker Rink and Pool si trasforma in una piscina). 

 

Una giornata a central park

 

ATTRAVERSARE IL PONTE DI BROOKLYN

Il quartiere di Dumbo è stato uno dei miei preferiti, ma se si ha poco tempo a disposizione merita almeno attraversare il ponte di Brooklyn, preferibilmente da Dumbo verso Manhattan, in modo tale da poter ammirare meglio lo skyline. Inoltre, si potrà godere di un assaggio della Statua della Libertà e di Wall Street.

 

attraversare il ponte di Brooklyn

 

AMMIRARE TIMES SQUARE DI SERA

Non si può dire di essere davvero stati a Times Square se non la si è visitata di sera. É solo quando cala il sole che la piazza più famosa al mondo si anima davvero, con artisti di strada, con le luci che si fanno sempre più intense, con i negozi che stanno aperti fino a tardi (Starbucks, per esempio, è aperto 24 ore su 24). 

 

VISITARE ALMENO UN MUSEO

A New York di musei ce ne sono davvero tanti. Ok, non a tutti possono piacere, ma ce ne sono per tutti i gusti, in più alcuni sono addirittura gratis in determinati giorni, oppure a offerta libera. Meglio approfittarne! Il mio preferito non è stato il famosissimo MoMa, ma il Guggenheim, probabilmente grazie anche al fatto che è già la struttura stessa ad essere un’opera d’arte! Per i più piccoli (e non solo), bellissimo è anche il Museo di Storia Naturale

 

guggenheim museo arte

 

SORSEGGIARE UN MANHATTAN SU DI UN ROOFTOP BAR

I rooftop bar sono locali situati sulla terrazza di un edificio, ma non stiamo parlando di un edificio qualsiasi, ma di grattacieli che vantano una vista impareggiabile sulla città. Non saranno certamente i bar più economici, ma siamo pur sempre a New York e qui i cocktail sono strepitosi! Vi consiglio il 230 Fifth: sembra un giardino tropicale, con la differenza che proprio di fronte a voi potrete ammirare l’Empire State Building. Adatto sia d’estate che d’inverno, grazie a degli igloo riscaldati e agli accappatoi che vi daranno i camerieri.

Prezzo medio dei cocktail:$14. Io sono impazzita per il raspberry mojito!

 

PERCORRERE LA 42ESIMA DA TIMES SQUARE ALLA FIRST AVENUE

Percorrendo la Quarantaduesima Strada si incontrano alcuni degli edifici secondo me più belli di New York: prima tra tutte la New York Public Library, seguita dal Grand Central Terminal, e, infine, il Chrysler Building, a mio avviso il grattacielo più affascinante di tutti, grazie allo stile Art Deco. 

 

Grand central terminal New York

 

PASSEGGIARE LUNGO LA HIGH LINE

Ci sono pochi posti a New York in cui è possibile fare una camminata davvero rilassante, e uno di questi è la High Line, una vecchia linea ferroviaria abbandonata nel 1890. Oggi è uno splendido percorso pedonale sopraelevato lungo quasi 2km, percorribile da Gansevoort Street fino a West 30st Street, o viceversa. Per avere le energie necessarie per percorrere tutta la High Line, vi consiglio prima di pranzare al Chelsea Market, un mercato alimentare al coperto, che offre una vasta varietà di cibo, dal pesce fresco fino ai tradizionali hamburger! 

 

Camminare lungo la High Line a New York

 

FARE MERENDA DA MAGNOLIA BAKERY

Per rimanere in tema cibo, non può mancare una tappa da Magnolia Bakery, soprattutto per le amanti di Sex and the City. Si tratta di una catena statunitense le cui specialità sono i cupcakes decorati con golosissime glasse dai molteplici gusti. Io però mi sono fatta tentare dal dolce newyorkese per eccellenza: la cheesecake! 

 

Merenda da Magnolia Bakery

 

FARE UN GIRO IN BATTELLO

Per ammirare da una nuova angolazione lo skyline di Manhattan, non c’è modo più rilassante di un giro in battello. In alcuni casi, queste mini crociere possono essere davvero costose, ma lo Staten Island Ferry offre un servizio gratuito per permettere ai pendolari di raggiungere la loro piccola isola dopo il lavoro. Il battello, inoltre, passa anche davanti al simbolo per eccellenza di New York, la Statua della Libertà

 

battello a new york