TRAVEL LIST – I BUONI PROPOSITI PER L’ANNO NUOVO

Travel list

TRAVEL LIST – I BUONI PROPOSITI PER L’ANNO NUOVO

I BUONI PROPOSITI PER L’ANNO NUOVO SONO SEMPRE TANTI, PIÙ DIFFICILE É MANTENERLI. CHISSÀ CHE, METTENDOLI NERO SU BIANCO, NON SIA PIÙ FACILE PRENDERLI SUL SERIO.

 

Dicembre è il mese in cui si iniziano a tirare le somme e a fare i bilanci dell’anno che sta per finire. C’è chi guarda ai mesi passati soddisfatto, e chi invece ripone tutte le speranze nell’anno che verrà. Chi si riconosce in questa categoria, tranquilli, sappiate che non siete soli!

Probabilmente anche quest’anno la motivazione per rispettare la lista dei buoni propositi verrà accantonata la prima settimana di gennaio, però perché non provarci? Potrebbe essere il momento giusto e a volte basta davvero poco!

Quest’anno, nel mio piccolo, qualche soddisfazione sono riuscita a togliermela, anche se molte novità mi sono capitate per caso ed è proprio questo ad averle rese più belle.

Ma torniamo a noi, la lista dei buoni propositi. Ecco alcuni consigli per vivere un anno ricco di esperienze uniche!

 


1) SCEGLIERE UNA DESTINAZIONE INSOLITA

Parigi, Londra, Berlino, Praga, Barcellona, … tutte bellissime, è vero, ma perché non andare alla scoperta di luoghi meno turistici, incontaminati ma altrettanto affascinanti, in grado di stimolare la nostra curiosità? Scegliete quindi mete come Ohrid (Macedonia), Maribor (Slovenia), la Laguna Blu (Islanda), Riga (Lettonia), Breslavia (Polonia), Dinant (Belgio), e molto altro ancora! 

2) VIAGGIARE DA SOLI

travelalone2

Hai voglia di staccare la spina e di andare in un posto lontano? C’è una città in particolare che vorresti visitare ma nessuno è disposto ad accompagnarti? Nessun problema, zaino in spalla, parti e vai! Quante volte ci sentiamo condizionati nelle nostre scelte da altre persone, arrivando persino a rinunciare a qualcosa che per noi potrebbe essere importante. Il partire da soli non ha nulla a che vedere con l’essere impavidi e sprezzanti del pericolo o essere dei solitari, ma significa imparare ad essere coraggiosi e ad uscire dalla nostra comfort zone. E poi, avete mai pensato ai vantaggi che può offrire il viaggiare da soli? Vi potrete godere la libertà di non avere orari e di scegliere l’itinerario perfetto per le vostre esigenze, potrete seguire il vostro istinto modificando all’ultimo minuto i piani che vi eravate fatti, sarete sicuramente più inclini a fare nuove conoscenze, e, soprattutto, imparerete a conoscere meglio voi stessi, le vostre potenzialità e i vostri limiti. Avete ancora dei dubbi? 😉 

3) PIANIFICARE MENO

Lo ammetto, questo è il punto sul quale devo lavorare di più. É più forte di me, quando so di dover partire inizio una ricerca ossessivo-compulsiva di tutti i possibili consigli recuperabili dal web. A volte sono sicuramente utili, altre indispensabili, ma sarebbe bello riuscire a lasciare spazio al nostro istinto e a farsi guidare dalla città stessa, senza nulla di premeditato, né con l’ansia di dover vedere più cose possibili nel poco tempo che abbiamo a disposizione. Quindi, regola numero 1: godersi il viaggio. Il last minute potrebbe essere una buona occasione! 

4) DARE UNA SECONDA CHANCE

Vi sarà sicuramente capitato di visitare una città e di rimanerne delusi. Troppe aspettative, il maltempo, le persone sbagliate. Le prime impressioni, però, non sempre sono quelle giuste, ecco perché bisogna dare una seconda chance a un luogo che non vi è piaciuto la prima volta che lo avete visitato. A me è successo, per esempio, con Venezia, colpa forse del grigiore di quella giornata che non ne esaltava appieno la sua bellezza. Ho voluto darle una seconda occasione: non me ne sono pentita e ad oggi è una delle mie città italiane preferite! 

5) IMPARARE UNA NUOVA LINGUA

Per chi ama viaggiare (e non solo) è fondamentale conoscere le lingue. É vero, l’inglese potrebbe in molti casi bastare, ma se volete visitare luoghi insoliti, conoscere la lingua locale vi permetterà di dialogare meglio e vi potrete accorgere di quanto le persone del posto saranno con voi più aperte e cordiali. Senza contare che più lingue conoscerete, più la vostra sicurezza aumenterà e sicuramente vi potranno capitare anche buone offerte di lavoro all’estero.

6) PROVARE CIBI LOCALI

Cosa hai mangiato in Inghilterra?’ ‘La pizza’. LA PIZZAAAA?!? Sarà che per me uno degli aspetti fondamentali di un viaggio è proprio il cibo, aiuta a immedesimarsi meglio nella cultura e nelle tradizioni locali. Non siate timorosi, non fatevi ingannare dall’aspetto magari poco invitante dei piatti! Osate con i cibi tipici del luogo e non ve ne pentirete (quasi mai)! Ho scoperto, per esempio, di avere un grosso debole per la cucina greca!

7) DORMIRE IN ALLOGGI INSOLITI

Se siete stanchi dei soliti hotel/residence/ostelli e volete provare un’esperienza nuova, un’ottima soluzione potrebbe essere quella di alloggiare in un trullo nella bellissima Alberobello, o nel faro di Capo Spartivento in Sardegna, l’unico in Italia ad essere adibito anche ad hotel. Per quanto riguarda il resto dell’Europa, potrete decidere di dormire in un’enorme botte di vino in Olanda, o nell’hotel di neve e di ghiaccio in Svezia con temperature che possono arrivare fino a -5 gradi (solo per i più coraggiosi insomma), o ancora nell’hotel a bolle in Francia (Râon-l’Etape).

8) ESPLORARE I DINTORNI

Spesso viaggiare significa necessariamente scegliere mete lontane o comunque fuori dall’Italia, dimenticandoci a volte di quanti luoghi stupendi il nostro Paese ci possa offrire. A volte basta davvero girare l’angolo e guardarsi un po’ intorno per scoprire bellezze architettoniche e paesaggistiche uniche. Avremo così modo di scoprire di più il Paese in cui viviamo e di apprezzarlo maggiormente.

9) CREARE UN FONDO VIAGGI

Sembrerà banale, ma mettere da parte ogni mese dei soldi da usare per eventuali viaggi può essere davvero utile. A volte potrebbe capitare un’offerta vantaggiosissima per la meta che avete sempre sognato, ma non potete comunque permettervela. Se invece riusciste a creare un fondo viaggi, questo potrebbe non essere più un problema. E quindi meno shopping (ma veramente…), meno cene fuori casa (ma davvero?) e più denaro da mettere da parte per viaggiare!

10) CONSERVARE I RICORDI

Sicuramente i più bei ricordi connessi ai vostri viaggi li avrete per sempre ben impressi nella vostra mente, ma a volte è bello poter sfogliare un diario o un album fotografico per ripercorrere passo passo tutta le sensazioni vissute durante la vostra esperienza. La tecnologia in questo senso ci viene senz’altro d’aiuto e anche una semplice fotografia potrebbe rievocare ricordi unici.