LE GRANDI MOSTRE DA NON PERDERE QUESTO INVERNO

LE GRANDI MOSTRE DA NON PERDERE QUESTO INVERNO

ELENCO DELLE MOSTRE PIÙ IMPORTANTI CHE SI SVOLGERANNO QUESTO INVERNO IN DIVERSE CITTÀ ITALIANE

mostre

L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni.

Picasso aveva ragione, per liberarsi dagli affanni e dallo stress della vita di tutti i giorni, non esiste miglior cura se non rifugiarsi nell’arte.

L’inverno è ormai alle porte, le giornate si  accorciano e il freddo diventa sempre più pungente. Le lunghe passeggiate per le vie della città iniziano a farsi meno piacevoli e il mondo dell’arte diventa il nostro rifugio perfetto.

Sono davvero numerose le mostre che ci attendono in tutta Italia in questi gelidi mesi. Ecco alcune delle mostre più interessanti, città per città.


TORINO

TOULOUSE LAUTREC

toulouse-lautrec-16-17
Toulouse Lautrec – La Belle Époque: artista tormentato, Lautrec amava evadere dalla società rifugiandosi nel pittoresco e malfamato quartiere di Montmartre. É qui che prese forma la sua arte impressionista, avente come oggetto barboni, prostitute, ubriachi, nelle loro vesti più umane, genuine, ma anche dignitose e struggenti. Nonostante la morte prematura, è considerato uno dei maestri nella creazione di stampe e manifesti tra il XIX e il XX secolo.

Attraverso le 170 opere esposte, ci si immerge nell’arte eccentrica, provocatoria e densa di partecipazione emotiva di uno degli impressionisti più apprezzati e ammirati di tutti i tempi.

DOVE: Palazzo Chiablese || QUANDO: 22 ottobre 2016 – 5 marzo 2017

BRUEGHEL

brueghel-venaria-2016-2017

Brueghel – Capolavori dell’arte fiamminga: quella dei Brueghel è stata sicuramente una grande dinastia di pittori fiamminghi vissuta tra il XVI e il XVII secolo. Le opere esposte ripercorrono la storia di cinque generazioni, che vedono capostipite Pieter Brueghel, detto Il Vecchio, nonché il più importante pittore fiammingo della sua epoca. La mostra prevede un percorso nel quale ci si addentrerà in un mondo di allegorie, vanità e splendore.

DOVE: Reggia di Venaria Reale || QUANDO: 21 settembre 2016 – 19 febbraio 2017


MILANO

HOKUSAI, HIROSHIGE, UTAMARO

mondo-fluttuante

Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone: la cultura giapponese ha da sempre affascinato gli europei e la mostra rappresenta un’occasione speciale per indagare questo mondo così lontano e seducente. I protagonisti sono i tre maestri dell’ukiyo-e, ovvero la stampa su carta. Sono oltre 200 le opere esposte che ci faranno esplorare paesaggi sconfinati e fluttuanti, animali mistici e donne con i tipici costumi tradizionali. 

DOVE: Palazzo Reale || QUANDO: 22 settembre 2016 – 29 gennaio 2017

RUBENS

rubens

Rubens: Milano ospita la mostra di un altro grande maestro dell’arte fiamminga, Rubens, precursore della pittura Barocca europea. Tra classicità e innovazione, le figure risultano ingigantite, le forme smaterializzate, le prospettive dilatate e i colori esasperati. Ne risulta un’arte vibrante, influenzata nello stesso tempo dai più grandi artisti classici, quali Michelangelo e Caravaggio. 

DOVE: Palazzo Reale || QUANDO: 27 ottobre 2016 – 27 febbraio 2017

ESCHER

escher

Escherartista olandese, grafico e illustratore, l’arte di Escher è tra le più apprezzate del Novecento. Dopo aver lasciato l’Italia in epoca fascista, non trovò più alcun paesaggio che lo ispirasse. Abbandonò così la riproduzione della realtà, per dedicarsi a rappresentare il suo mondo interiore. Ne derivarono simmetrie, paradossi, prospettive impossibili, spazi irreali e senza fine, in cui tutto è connesso: scienza, natura, rigore analitico e capacità contemplativa.

DOVE: Palazzo Reale || QUANDO: 24 giugno 2016 – 22 gennaio 2017

BASQUIAT

basquiat

Basquiat: per gli amanti dei graffiti, Milano ospita la mostra dedicata alla breve ma intensa carriera del tormentato e fragile Basquiat, artista acclamato per il suo talento ma rifiutato per il colore della sua pelle. L’incontro con Andy Warhol  lo porterà a incontrare poeti e musicisti che ispireranno continuamente la sua arte. Attraverso un centinaio di opere,  si ripercorrono le strade le strada di una New York dannata e le difficoltà che nascono dall’incontro tra diverse culture.

DOVE: Mudec || QUANDO: 5 ottobre 2016 – 17 febbraio 2017


MONZA 

BRESSON

bresson

Henry Cartier-Bresson – Fotografo: considerato il padre del foto-giornalismo, in grado di cogliere l’attimo, Cartier-Bresson riuscì a catturare con le sue istantenee in bianco e nero l’anima del Novecento. La mostra è composta di 140 scatti che ripercorrono la vita e la carriera dell’artista che considerava la macchina fotografica come un block-notes, come uno strumento per supportare l’intuito e la spontaneità.

DOVE: Villa Reale || QUANDO: 20 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017


GENOVA

ANDY WARHOL

andy-warhol

Andy Warhol: dopo trent’anni dalla scomparsa del grande artista americano, con il quale si apre l’epoca dell’arte contemporanea, si è inaugurata a Genova una mostra glamour e divertente composta di 170 opere. Ci si muove tra sei linee conduttrici: il disegno, le icone, le polaroid, i ritratti, Andy Warhol e l’Italia, il cinema. 

DOVE: Palazzo Ducale || QUANDO: 21 ottobre 2016 – 26 febbraio 2017


VENEZIA

COCO CHANEL 

coco-chanel

Chanel, la donna che legge: tutti conoscono Chanel, la celebre stilista francese, nonché simbolo di emancipazione femminile. Non tutti sono però a conoscenza della sua passione per la letteratura. La mostra vuole essere una sintesi di questo suo amore, attraverso una mostra che si dispiega tra libri, dediche, fotografie, archivi, quadri, disegni. Saranno inoltre esposti – per la prima volta – circa 350 oggetti provenienti dallo storico appartamento di Mademoiselle

DOVE: Ca’ Pesaro || QUANDO: 17 settembre 2016 – 8 gennaio 2017


VERONA

MAYA

maya

I Maya. Il linguaggio della bellezza: dopo l’esposizione del 1998 a Venezia, torna in Italia la grande mostra dedicata al fascino e al mistero che avvolge una delle civiltà più fiorenti e antiche. Nonostante anni di studio, i Maya restano un popolo oscuro. Scopo della mostra è di raccontare e di cercare di decifrare il misterioso linguaggio di questa civiltà che creò un complesso sistema linguistico, matematico e astronomico. 

DOVE: Palazzo della Gran Guardia || QUANDO: 8 ottobre 2016 – 5 marzo 2017


PISA

DALÌ

dali

Dalì. Il sogno del classico: eccentrico e geniale, provocatorio e visionario, Dalì ha saputo reinterpretare il classico, dando vita a immagini di straordinaria fantasia, follia e complessità. Sono 150 le opere esposte, tra dipinti, acquarelli e xilografie, che mostrano la grande ispirazione che l’artista spagnolo trasse dalle tradizione italiana e dai grandi Maestri rinascimentali. 

DOVE: Palazzo Blu || QUANDO: 1 ottobre 2016 – 5 febbraio 2017


ROMA

LOVE

LOVE

LOVE. L’arte contemporanea incontra l’amore: si tratta di una delle novità più importanti nel panorama artistico attuale. La mostra riunisce infatti per la prima volta le opere a tema amore di tutti gli artisti più rilevanti del panorama contemporaneo, tra i quali Andy Warhol, Kusama e Vezzoli. Il pubblico viene coinvolto in un percorso emotivo che racconta le varie sfaccettature e declinazioni dell’amore, passando attraverso un amore felice, odiato, incompreso, atteso, ambiguo, infantile e trasgressivo.

DOVE: Chiosto del Bramante || QUANDO: 29 settembre 2016 – 19 febbraio 2017

HOPPER

hopper

Edward Hopper: la mostra ripercorre, attraverso 60 opere, la vita di uno dei più popolari e noti artisti americani del XX secolo. Hopper fu un uomo schivo e taciturno, che ai grattacieli newyorkesi preferiva le case affacciate in riva al mare, i fari isolati sulle colline, i binari arrugginiti o i caffè deserti. L’esposizione, suddivisa in sei sezioni, mette in evidenza i paesaggi pieni di luce e la società del secolo scorso. Una sezione particolarmente inedita è quella dedicata al rapporto tra Hopper e il cinema americano. I suoi dipinti furono infatti forma di ispirazione per registi come Hitchcock. 

DOVE: Complesso del Vittoriano || QUANDO: 1 ottobre 2016 – 12 febbraio 2017

PICASSO IMAGES

picasso

Picasso Images: la vita, gli amori e le opere dell’artista spagnola viene raccontata attraverso 200 scatti che ci mostrano un Picasso inedito, l’uomo che c’era dietro ai pennelli. Si tratta dunque del ritratto più intimo di uno dei pittori più amati di sempre. 

DOVE: Museo dell’Ara Pacis || QUANDO: 14 ottobre 2016 – 19 febbraio 2017

VAN GOGH ALIVE

van-gogh-alive

Van Gogh Alive – the experience: dopo il grande successo ottenuto a Torino e Firenze, torna a Roma la spettacolare mostra multisensoriale nella quale immergersi nei meravigliosi dipinti del pittore olandese che verranno mostrati attraverso l’innovativa tecnologia Sensory4. Il risultato è un’immersione totale nell’arte d Van Gogh, tramite immagini che si animano, pareti e soffitti che si muovono. La mostra racchiude tutte le opere dell’artista comprese tra il periodo che va dal 1880 al 1890 e che si potranno ammirare attraverso le oltre 3000 fotografie che verranno proiettate.

DOVE: Palazzo degli Esami || QUANDO: 25 ottobre 2016 – 26 marzo 2017

ANTONIO LIGABUE

antonio-ligabue

Antonio Ligabue: autodidatta e visionario, Antonio Ligabue è uno degli artisti più interessanti dell’arte del Novecento. Attraverso circa 100 opere, si entra in contatto con la sua sensibilità e umanità, derivate da una vita tormentata e solitaria.

DOVE: Vittoriano || QUANDO: 11 novembre 2016 – 8 gennaio 2017