Cosa mangiare a Trapani in 7 mosse

Cosa mangiare a Trapani in 7 mosse

DAL COUS COUS ALLE PANELLE, VIAGGIO CULINARIO ALLA SCOPERTA DEI PIATTI TIPICI DI TRAPANI E PROVINCIA

 

Chi va in Sicilia è consapevole che il suo viaggio sarà sopratutto culinario e che tornerà a casa con qualche kilo in più (ma felice). È quello che è successo anche a me durante la settimana estiva trascorsa a Trapani, dove ho intervallato la visita di luoghi meravigliosi alla ricerca dei prodotti tipici e dei locali dove assaporarli. 

Se avete in programma di visitare la Sicilia occidentale, non perdetevi queste prelibatezze trapanesi!

 

Cous cous ai frutti di mare 

 

Se non avete mai avuto l’occasione di assaggiare il cous cous, giunti a Trapani non potrete più fare finta di nulla. Accompagnato dai frutti di mare e da un delizioso brodo di pesce, qui vi innamorerete di questo piatto di origini arabe protagonista anche di sagre e festival: il più famoso è il Cous cous festival che si tiene ogni anno, a settembre, nella rinomata San Vito Lo Capo. 

Anche a Trapani, ad agosto, fanno una piccola sagra dedicata a questo piatto ma vi consiglio di assaggiarlo da Bettina, sia ristorante sia take-away. 

 

cous cous Trapani

 

Busiate alla trapanese

 

Se siete amanti dei carboidrati, preparate a far esplodere di piacere le vostre papille gustative con le busiate alla trapanese. Si tratta di un formato di pasta realizzato con un attrezzo chiamato, appunto, busi, e condito con un pesto speciale a base di pomodori, mandorle e pecorino. 

Dove mangiare delle strepitose busiate alla trapanese (o ai frutti di mare)? Alla Taverna Paradiso!  

 

busiate

 

 

Panelle

 

Anche se la panella ha origini palermitane, potete trovarla anche in provincia di Trapani, dove vi consiglio quella di Stuzzichello Burger che viene letteralmente assalito, a tutte le ore del giorno e della notte, dai trapanesi e dai turisti in cerca di sfiziosità tipiche. Queste frittelle di farina di ceci si possono gustare da sole o con il pane e sono ottime per uno spuntino pomeridiano o per un aperitivo! 

 

Arancine

 

Quella tra l’arancino e l’arancino è una delle diatribe del secolo. Se c’è una cosa che ho capito da tutto ciò è che a Trapani dicono arancina e che sono tremendamente buone. Tutti i sapori della tradizione siciliana sono racchiusi in queste palline di riso fritte farcite generalmente con ragù, caciocavallo e piselli. Per assaporare qualcosa di diverso, provate ad andare da Ke Palle e ne troverete di tutti i gusti, da quelle con pistacchi e gamberetti a quelle agli anelletti alla siciliana. 

Consiglio: andateci a stomaco vuoto, prendetene due e uscirete fuori sazi e soddisfatti!

 

arancine

 

 

Pane cunzato

 

Se volete fare un pranzo al volo con un panino, a Trapani troverete il pane cunzato (“pane condito”), ovvero un filone di farina di grano duro guarnito con prodotti locali. Il trionfo della semplicità. 

 

Genovesi

 

È risaputo che la Sicilia sia celebre in tutto il mondo per dolci come la cassata e il cannolo, ma ci sono tantissimi altri prodotti di pasticceria che meritano di essere provati almeno una volta. Tra questi, i genovesi, che hanno una storia molto bella alle spalle: da bambina, Maria Grammatico fu costretta ad andare nel collegio di Erice, dove imparò dalle monache tutte le ricette segrete della pasticceria siciliana, tra cui, appunto, quella dei genovesi che sono ormai diventati uno dei dolci rappresentativi della sua storica pasticceria. 

 

Genovesi Erice

 

 

Granita

 

Per tutti questi anni, ho vissuto nella menzogna più grande illudendomi che la granita non fosse altro che ghiaccio tritato accompagnato da qualche sciroppo dolciastro. Questo fino a quando non ho messo piede in Sicilia e non mi si è aperto un mondo nuovo fatto di granite soffici e cremose. Una delle più buone? Quella al mandarino!

A Trapani dovete provare la granita artigianale di Colicchia. Se siete particolarmente affamati, provatela dentro alla brioche 😉 

 

granita siciliana