LE GOLE DEL VERDON, I PUNTI PANORAMICI MIGLIORI

Gole del Verdon

LE GOLE DEL VERDON, I PUNTI PANORAMICI MIGLIORI

IN MOTO O IN AUTO, VI MOSTRO LE STRADE PER RAGGIUNGERE I PUNTI PANORAMICI PIÙ BELLI PER AMMIRARE LE GOLE DEL VERDON

 

Sono state numerose le località toccate durante il mio viaggio in Provenza (qui il mio itinerario), ma le Gole del Verdon si sono rivelate la meta più sorprendete. In molti mi avevano parlato con entusiasmo del color smeraldo delle acque del fiume, ma mai nessuno aveva accennato alla grandiosità del contesto naturalistico circostante, dove fitti boschi si susseguono e si rivelano uno dopo l’altro ad ogni curva, andando a impreziosire il più grande Canyon d’Europa, con i suoi oltre 25km di estensione. Rimaste inesplorate sino agli inizi del ‘900, ora le Gole del Verdon rappresentano una gettonata meta turistica, grazie allo straordinario spettacolo che offrono e alle numerose attività che si possono fare, adatte a tutti i gusti. Qui è inevitabile un on the road quindi… auto, moto o camper che sia, siete pronti a scoprire i punti panoramici più belli per ammirare le Gole del Verdon?

 

Gole del Verdon

 

Arrivando dall’Italia, la prima strada panoramica che si incontra è la Corniche Sublime, un tratto di strada lungo circa 30km che regala alcuni scorci dall’alto memorabili (nel punto più alto si raggiungono fino ai 700 metri di dislivello!). Nonostante il brutto tempo, non riuscivo a trovare le parole per descrivere il lavoro surreale che la natura ha compiuto in questo luogo dalle mille sfumature di verde, dallo smeraldo al malachite. Durante il percorso abbiamo incontrato il Balcon de la Mescla, un punto stupendo per scattare qualche foto, e il Pont de l’Artuby che, con i suoi circa 200 metri di altezza, viene utilizzato dai più coraggiosi come punto per il bungee-jumping. 

 

Gole del Verdon Corniche Sublime

 

Proseguiamo, tra numerose ed inevitabili tappe fotografiche, fino a raggiungere il Lago artificiale di Sainte-Croix che assume lo stesso colore del Verdon, anche se più sfumato e meno intenso. Qui si vedranno tantissimi pedalò che arrivano dal loro spettacolare viaggio lungo il fiume, ma questa è solo una delle tante attività che si possono fare: rafting, trekking, sci nautico, kayak, … e molto altro ancora per soddisfare tutti i tipi di vacanza, da quella più rilassante a quella più avventurosa. 

 

Gole del Verdon

Lago Verdon

 

Durante il nostro on the road alla ricerca dei migliori punti panoramici sulle Gole del Verdon abbiamo costeggiato la riva destra del fiume ma, per chi ha più giorni a disposizione, c’è anche un’altra strada panoramica degna di nota, la Routes des Crêtes

Questo è il mio racconto dall’alto, ma mi piacerebbe tornare presto alle Gole del Verdon… magari per raccontarvele dal basso 😉

 

INFO UTILI

  • Le strade che si possono percorrere sono due: la D952 che si incontra con la Route des Crêtes, oppure la D71 (Corniche Sublime). I tornanti sono numerosi e stretti, motivo per il quale è una meta gettonata soprattutto tra gli amanti delle due ruote, ma è assolutamente fattibile anche in auto o in camper, basta essere prudenti.
  • Nonostante le temperature fossero alte (io sono andata a giugno), durante il tragitto si raggiungono punti molto elevati quindi portatevi sempre una felpa dietro e, ahimé, un ombrello.
  • Non ci sono molti ristoranti o bar sulla strada. Noi abbiamo optato per il pranzo al sacco che si è rivelata la scelta migliore.
  • Qui trovate alcune delle attività che si possono svolgere alle Gole del Verdon e i rispettivi prezzi… buon divertimento! 😉