PRIMA VOLTA A PARIGI, LA MIA TOP 10

PRIMA VOLTA A PARIGI, LA MIA TOP 10

LA MIA TOP 10 DELLE COSE MIGLIORI DA FARE LA PRIMA VOLTA A PARIGI

Mi sono accorta di non avervi mai parlato come si deve di Parigi, una di quelle città che ruba il cuore a tante persone, ma il mio non me l’ha mai più restituito.

A Parigi ci sono stata due volte: la prima, nel 2011 e la seconda solo quattro anni dopo. Ogni due o tre anni sento quell’irrefrenabile desiderio di tornare da lei, tra i suoi romantici vicoli e il profumo di baguette appena sfornate. In attesa di avere l’occasione di organizzare il mio terzo viaggio nella capitale francese, ecco una piccola guida delle 10 migliori cose da fare e da vedere la prima volta che si visita Parigi. 

 

PRENDERE LA FUNICOLARE PER MONTMARTRE

 

Montmartre è il quartiere che più ho preferito di Parigi, una collina stravagante e romantica che offre una vista impareggiabile sulla città. Artisti di strada e ritrattisti impreziosiscono il quartiere già di per sé pittoresco. Impossibile non rimanere affascinati dalla Basilica del Sacro Cuore e dal Muro del Ti Amo, sul quale le parole più romantiche del mondo sono state tradotte in ben 311 lingue. 

Muro del Ti amo Parigi

 

SALIRE SULLA TOUR EIFFEL  

 

Parigi dall’alto la si può ammirare benissimo anche da Montmartre o dalla cattedrale di Notre-Dame, ma salire sulla Tour Eiffel è davvero un must. Sarebbe un po’ come andare a New York senza salire sull’Empire State Building. Vi sto parlando dal punto di vista della turista istituzionale che è in me, ma vedere Parigi dalla cima della Tour Eiffel è stato davvero emozionante, grazie alla splendida vista a 360 gradi che offre delle città. Si può scegliere di salire, o a piedi o in ascensore, al secondo piano, oppure fino al terzo, occupato dallo Champagne bar. 

 

MANGIARE AL QUARTIERE LATINO

 

Al quartiere latino, a due passi da Notre-Dame, ho assaggiato una delle fondute più buone mai provate! Sono davvero tantissimi i locali da provare nel multicolore quartiere latino, dove si trova la prestigiosa Sorbona. È specialmente quando cala il sole che le vie del quartiere si animano di luci, di turisti e di profumi inebrianti.  

 

SCOPRIRE I COLORI DI RUE CREMIEUX 

 

Rue Cremieux è una via piccolissima di Parigi, ma anche una delle più colorate e fotografate! Ricorda vagamente una piccola Burano o, meglio ancora, una Notting Hill tutta parigina, con le sue casette ordinate e dai colori pastello. La via venne realizzata nel lontano 1857 e da allora conserva ancora quella tranquillità e quel silenzio che raramente si possono ormai trovare nella capitale francese. 

rue cremieux Parigi

 

AMMIRARE PARIGI DALLA SENNA

 

Dopo aver ammirato Parigi dall’alto, una crociera sulla Senna è l’ideale per guardare la città da un punto di vista opposto ma altrettanto privilegiato ed emozionante. Dopo ore di camminata, salire sui famosi Bateaux Mouches è una valida occasione per godersi un’ora di completo relax ammirando alcuni dei monumenti più importanti che si affacciano sul fiume parigino.

 

PASSEGGIARE PER IL QUARTIERE EBRAICO

 

Il Marais, cuore pulsante del quartiere ebraico parigino, è stato per me una vera e propria scoperta. Vibrante, eclettico, moderno, stimola la fantasia e la curiosità di chi lo attraversa. Nel corso dei secoli ha mantenuto la sua identità, pur subendo numerose trasformazioni che l’hanno reso uno dei quartieri più dinamici di Parigi, vantando tantissimi locali notturni, eccentriche boutique e prestigiose gallerie d’arte.

 

VISITARE ALMENO UN MUSEO

 

Parigi vanta alcuni dei musei più famosi al mondo e non visitarne nemmeno uno sarebbe un vero e proprio delitto! La prima volta, avendo pochi giorni a disposizione e tantissime cose da vedere, mi sono limitata a visitare il Louvre, che vanta alcuni dei più indiscussi capolavori artistici mai creati, come la Gioconda, Amore e Psiche o la Venere di Milo. A rendere unico il Louvre è anche la sua struttura esterna, che, da sola, rappresenta già di per sé un vero e proprio gioiello architettonico. Non fatevi intimorire dalle lunghissime code che si formano davanti sin dalle prime ore del mattino: al museo si può accedere da ingressi differenti, come da quello sotterraneo della galerie Le Carrousel du Louvre, dove solitamente i minuti di attesa sono inferiori. 

Louvre

 

PERCORRERE L’AVENUE DES CHAMPS ELYSÉES 

 

La via più famosa di Parigi, se non addirittura del mondo. Percorrere l’Avenue des Champs Elysées significa immergersi in un mondo magico fatto di storia e di mondanità. Da una parte, le boutique più famose del monde e, dall’altra, l’Arco di Trionfo e i verdeggianti Giardini des Tuileries circondati di sontuosi palazzi storici. 

 

FARE UNA GITA FUORI PORTA

 

Se andate a Parigi per la prima volta vi potrebbe sembrare un sacrilegio toglierle un giorno per dedicarvi a una gita fuori porta, ma fidatevi che non ve ne pentirete, specialmente se sceglierete di visitare la magnifica Reggia di Versailles, con i suoi 800 ettari nei quali immergersi tra giardini, fontane e opere architettoniche, o Disneyland, un luogo fiabesco e incantato nel quale riscoprirsi bambini!

Disneyland Paris

 

ENTRARE (ALMENO) IN UNA PASTICCERIA

 

Macaron, éclair, croissant, madeleine… se avete un debole per i dolci, Parigi è la città che fa per voi! Angelina, Pierre Hermé, Aoki, solo alcune delle pasticcerie più famose della capitale. Potrebbero rappresentare un attentato al vostro portafogli ma vi assicuro che ne verrà la pena! 🙂