STORIA E ROMANTICISMO A NORIMBERGA: COSA VEDERE IN UN GIORNO

STORIA E ROMANTICISMO A NORIMBERGA: COSA VEDERE IN UN GIORNO

QUANDO PENSIAMO A NORIMBERGA, INEVITABILMENTE RIPERCORRIAMO CON LA MENTE TUTTI TRAGICI EVENTI PASSATI, MA LA CITTÀ HA SAPUTO ANDARE AVANTI E FARE DEI SUOI SCORCI ROMANTICI IL SUO PUNTO FORTE. 

Prima di partire per la gita fuori porta a Norimberga, avevo cercato qualche immagine su Google. Scorci romantici e pittoreschi, casette colorate, mercatini di Natale. Neppure un accenno alla storia passata. Eppure, quando pensiamo a Norimberga, la prima cosa che ci viene in mente è probabilmente una sola: i numerosi congressi tenutosi durante il periodo nazista. 

La città non ha voluto di certo cancellare le cicatrici del suo cupo passato, che viene raccontato con fermezza e lucidità dal Centro di Documentazione Nazista, ma ha saputo comunque andare avanti a testa alta, non permettendo agli errori del passato di ostacolare la sua crescita e la sua rinascita. 

Norimberga si presenta come una cittadina romantica, dove ogni scorcio si presta alla perfezione per uno scatto da immortalare e da custodire gelosamente. Nonostante le sue piccole dimensioni, è una città che ha incredibilmente tanto da offrire, sia in termini di storia che da un punto di vista artistico e culturale.

La visita di Norimberga inizia subito addentrandosi entro le mura cittadine che un tempo avevano una lunghezza di 5 km e che, grazie alla loro potente struttura, permisero alla città di resistere a numerosi attacchi. 

Percorrendo la Königstraβe, raggiungiamo una delle chiese principali di Norimberga, la St. Lorenz Kirche, chiesa protestante in stile gotico e dalle meravigliose vetrate interne. Indimenticabile il bellissimo scorcio da fiaba sul fiume Pegnitz, ammirabile dal ponte di Museumbrucke. Raggiungiamo poi la piazza principale della città, la Hauptmarkt, che rappresenta il cuore pulsante della città ed è celebre per ospitare il suo mercato quotidiano che durante il periodo invernale lascia spazio ai mercatini di Natale più belli della Germania. La piazza è dominata anche dalla Frauenkirche (la Chiesa di Nostra Signora), con il caratteristico orologio-carillon che si aziona ogni giorno alle 12, e dalla maestosa fontana Schöner Brunnen, alta ben 19 metri e composta di 40 figure rappresentanti personaggi biblici ed allegorici. 

Raggiungiamo, poi, un altro punto nevralgico della città, il Kaiserburg, il Castello Imperiale che sovrasta la città da una collina che segnala la conclusione del centro storico di Norimberga. Costruita nel XII secolo, rappresentava una delle fortezze medioevali più importanti d’Europa. Ai piedi del Castello, sorgono alcune delle stradine più caratteristiche della città: il più grande complesso di storiche e caratteristiche case artigianali lo potete trovare lungo la Weiβerbergasse, popolata di casette dai tipici colori bavaresi, di ristoranti e di piccole botteghe. Una delle case più belle e particolari è la casa-museo del celebre pittore e matematico tedesco Albrecht Dürer, che ha vissuto in questa caratteristica casa medioevale dalla facciata a graticcio.

Il centro di Norimberga è facilmente visitabile in un paio d’ore, motivo per il quale il pomeriggio decidiamo di addentrarci maggiormente nella storia di questa città. Purtroppo scopriamo che il Centro di Documentazione Nazista è chiuso di martedì e così andiamo alla ricerca di altri musei, scoprendo che la città ne offre davvero tantissimi e per tutti i gusti! Tra i tanti, scegliamo il Neues Museum, dedicato all’arte e al design contemporanei, e il Germanisches Nationalmuseum, il più grande museo al mondo dedicato alla storia di un Paese. Dal primo rimango piuttosto delusa, offrendo una collezione piuttosto povera e, a parer mio, poco interessante, mentre il secondo offre numerosi spunti per immergersi nella storia tedesca. De gustibus 😉 Sono davvero tantissimi gli altri musei che la città offre: il Communications Museum, il DB Railway Museum, il Toy Museum, il Museum of Industrial Culture, il Natural History Museum, il Faber-Castell Museum (aperto però solo ogni terza domenica del mese), e molto altro ancora! 

Purtroppo il tempo stringe e il nostro Flixbus per Monaco ci aspetta! Norimberga è davvero una città bellissima e stimolante, il mio unico rimpianto è stato quello di averle dedicato solo qualche ora, ma da lì non si muove e chissà che un giorno non ci ritornerò 🙂 

COME RAGGIUNGERE NORIMBERGA

  • Con Ryanair è possibile partire da Milano Bergamo o da Roma Ciampino e raggiungere direttamente Norimberga, inoltre ad un prezzo davvero irrisorio! 
  • Se invece arrivate da Monaco di Baviera, è possibile prendere sia il treno, acquistando il Bayern Ticket, sia Flixbus. I prezzi più o meno si equivalgono, ma dipende da quanto tempo prima prenotate l’autobus (potreste trovare un andata/ritorno a €10) e da quante persone siete ad acquistare il Bayern Ticket (più siete, fino a un massimo di 5 persone, e meno spenderete). 

 

DOVE MANGIARE A NORIMBERGA

Se volete assaggiare la tipica cucina bavarese, vi consiglio il ristorante Zum spießgesellen, situato all’interno del fabbricato sede del Municipio, in pieno centro storico. Al suo interno si respira un’atmosfera medioevale e i piatti sono davvero gustosi! 

Vale davvero la pena togliere un giorno a Monaco per visitare Norimberga? ASSOLUTAMENTE SÌ! É una città fiabesca, romantica, ricca di storia e di cultura. Insomma, non ve ne pentirete ;-)