PER LE STRADE DI MILANO CON IL NASO ALL’INSÙ

PER LE STRADE DI MILANO CON IL NASO ALL’INSÙ

MILANO CITTÀ GRIGIA E CUPA? VI BASTERÀ ALZARE IL NASO ALL’INSÙ PER RICREDERVI.

Milano è da sempre la capitale della moda per antonomasia, ma è anche una città grigia, cupa, anonima, che oltre alle vie dello shopping non ha molto altro da offrire. O almeno così mi è sempre stato detto.

Ma cosa ci vai a fare a Milano?

E invece basterebbe guardarsi un po’ intorno, uscire dalle affollate vie di turisti per accorgersi che la capitale lombarda è sì inevitabilmente modaiola, vivace e dinamica, ma è anche storia, arte, cultura, austerità ed eleganza. Sicuramente ha i suoi lati negativi, come del resto qualsiasi altra città, ma spesso basta saper volgere gli occhi verso l’alto per accorgersi di piccoli dettagli che tolgono il fiato. 

É sufficiente uscire dalla metro rossa ‘Duomo‘ per trovarsi davanti a quella che per me è una delle piazze più belle d’Italia, dominata dalle imponenti guglie del Duomo che si innalzano maestose verso il cielo. Ogni anno 6 milioni di visitatori rimangono ammaliati da quello che è ormai diventato il cuore pulsante della città. Più ci si avvicina, più si possono notare i dettagli del frutto di un lavoro durato circa 500 anni.

duomo di milano

Nell’ammirare gli intrecci dei suoi decori si rischia quasi il torcicollo, così come quando si contempla la vicina Galleria Vittorio Emanuele II, che accoglie le persone al suo interno attraverso un arco trionfale. Qui possiamo trovare tutta l’eleganza e la preziosità milanese per via dei negozi e dei ristoranti lussuosi, ma ciò che incanta e fa portare il naso all’insù è sicuramente la cupola e i suoi bracci di ferro e vetro attraversati dai raggi del sole che portano luce dorata al suo interno. Alla base della vetrata poggiano delle semi-lunette che raffigurano allegoricamente quattro continenti (Asia, Europa, Africa, America) e alcune delle più importanti attività umane (arte, industria, agricoltura, scienza).

galleria vittorio emanuele II Milano

Sul tetto della Galleria è stato recentemente inaugurato l’Osservatorio della Fondazione Prada per poter ammirare dall’esterno l’imponente costruzione in vetro e ferro risalente al 1867. L’Osservatorio si trasforma anche in un’esposizione suggestiva dedicata alla fotografia contemporanea (clicca qui per maggiori info).

osservatorio prada

Proseguendo lungo via Torino, di fronte alla Basilica di San Lorenzo, ci si troverà dinanzi a sei imponenti colonne in marmo che si susseguono a formare una splendida cornice a quello che di sera diventa il fulcro della movida milanese. Le Colonne di San Lorenzo sono però anche un importante sito storico, un vero e proprio tesoro di quello che fu il potente impero romano. 

Ciò che preferisco in assoluto di Milano è il Castello Sforzesco, che spesso ho attraversato, senza troppa curiosità, solo per raggiungere Parco Sempione e l’Arco della Pace. L’ultima volta ho voluto soffermarmi maggiormente al suo interno per scoprirne tutti i tesori che racchiude. Il Castello, infatti, ospita tantissimi musei diversi: il Museo d’Arte Antica, il Museo degli Strumenti Musicali, il Museo Archeologico – Sezione egizia, il Museo delle Arti Decorative, e molto altro ancora. Il costo di entrata a ciascun museo è di €5 (€3 ridotto; ingresso gratuito fino ai 18 anni). 

Castello sforzesco Milano

E vogliamo parlare del Bosco Verticale? Uno splendido esempio di architettura sostenibile, con oltre 800 alberi a corredarlo. Semplicemente splendido! 

Queste sono solo alcune delle tante attrazioni che la città offre. Ma è soprattutto lungo le sue strade e i suoi vicoli che si possono trovare espressioni artistiche di ogni genere, dalla street art alle splendide architetture dei più signorili palazzi di Milano. 

Palazzi Milano